OTESIA, LEGGENDA O REALTA’

La nostra PORTA OTESIA, rimasta quasi l’unica superba  memoria delle antiche MURA SANTAGATESI, porta questo nome perché “pare” fosse  rivolta verso l’antica città ROMANA di OTESIA.

A tal proposito riportiamo di seguito una cartina del 1786 dove, secondo lo storico

SERAFINO CALINDRI (1733-1811),  sorgeva per l’appunto tale città e un estratto di un antico articolo che riporta le sue conclusioni:

  • …la via Flaminia che spiccavasi da Rimino, divertiva per Ravenna, e direttamente, fino a Modena riesciva, passava conseguentemen te pel territorio di Agata .……………

 

  • …Questa era l’unica strada battuta dai Romani, e tanto dalle dotte investigazioni, e riflessioni del Calindri che pei molti antichi marmi scoperti in S.Agata si deduceva che l’abitato dovea essere a que’ tempi questa parte di territorio Felsineo .……………

 

  • … Questa Città era OTESIA probabilmente, città che nelle antiche pergamene fu chiamata ancora ne’ secoli posteriori Ortisia, Ortesana , Curtisiana, Cortisia, Cortesiana.

Che OTESIA fosse una antica città d’Italia nell’ottava regione lo accerta Plinio .……………

  • … Avvalora la sua opinione coll’esame de’ marmi bardiglio, pario, e veronese  trovati in occasione di escavazioni con iscrizioni antiche allusive, col ritrovamento di idoli, o monete di metallo, d’oro e d’argento improntate alcune al tempo de’ Consoli, ed altre al tempo de’ primi Imperatori Romani .……………

 

  • Oggi pure quella parte di terreno dagli abitanti presenti vien chiamato Cortesana. Questo è il terreno che ogni novennio va partito a diverse famiglie originarie di  S. Agata che chiamano Partecipanti, .……………

 

  • OTESIA adunque esisteva ancora nel secolo XIII, conforme l’accennata antica carta dell’ archivio Nonan Ma quando fosse distrutta non è aperto abbastanza. Pare che fosse spenta nel generale eccidio di tante antique città che addussero i Goti calando fatalmente in ITALIA al conquisto delle nostre belle contrade; o quando ALARICO passò col ferro, e col fuoco per queste situazioni per osteggiare Bologna .……………

 

A SEGUIRE IL SECONDO ARTICOLO ………..