Il nuovo Parroco “saluta” la Partecipanza

Oggi 24 novembre 2020 a un anno esatto dalle Cavazioni 2020-2029 avvenute il 24 novembre 2019, è venuto a farci visita il nuovo parroco di Sant’Agata Don Giovanni Bellini

L’unione tra Partecipanza e Chiesa è profondamente intrisa nella storia secolare dell’Ente, non a caso durante tutte le cavazioni, ovvero l’assegnazione dei terreni ai capi partecipanti, un pezzo di terra chiamato “fuoco” spetta anche alla

parrocchia di Sant’Agata. Questo sta a testimoniare il profondo legame che c’era e c’è tutt’ora tra le due realtà del paese.

Abbiamo avuto la fortuna di scambiare due chiacchiere velocemente con Don Giovanni trovando molta sintonia tra alcuni temi che stanno a cuore all’Ente quali, il rispetto dell’ambiente, l’importanza della salute umana, il mantenimento della collettività nel territorio, perchè un territorio senza l’essere umano è un territorio che “muore”, tutti questi temi, ma anche tanti altri, sono stati citati all’interno dell’Enciclica Laudato sii di Papa Bergoglio.